Appunti sulla mia famiglia

di Caterina Biasiucci

Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
  • documentario, Italia, 2017, 48’
  • Un film di
    Caterina Biasiucci
  • Prodotto da
    Arci Movie, Teatri Uniti e Parallelo 41
  • Con
    Maria Tiziana Lemme, Antonio Biasiucci, Elisa Biasiucci, Alfredo Biasiucci, Caterina Biasiucci
  • Soggetto e Fotografia
    Caterina Biasiucci
  • Montaggio
    Ilaria Fraioli e Maria Chiara Piccolo
  • Collaborazione al Montaggio
    Chiara Postiglione
  • Suono e mix
    Marco Saitta
  • Color correction
    Simona Infante
  • Coordinamento di postproduzione
    Valeria Pignatelli

Film sviluppato nell'Atelier di cinema del reale diretto da Leonardo Di Costanzo, un progetto promosso da FilmaP - Centro per la formazione e produzione di cinema a Ponticelli, Napoli.

  • Sinossi

    Il film racconta le immagini e l’immaginario della mia famiglia composta da me, dai miei genitori, non più sposati, dalla seconda moglie di mio padre e dai due figli nati da questo matrimonio. Attraverso il dialogo tra le immagini di repertorio familiare di quando ero bambina e quelle girate da me in tempi recenti - come un passaggio di testimone - il film si apre ad un flusso più vasto sulle origini, sui rapporti, sulla crescita, ricercando un possibile sentimento familiare: la storia d’amore tra i miei genitori; l’attenzione a quei riti quotidiani che svelano affetti, complicità, mancanze; lo sguardo sui miei fratelli (e su di me da bambina) e la loro visione, quasi anelando un ritorno nel grembo materno.
  • Note di regia

    Il film nasce dalla necessità di raccontare il mio intimo familiare e dalla volontà di rappresentare qualcosa che conoscessi terribilmente bene, cercando aritmie in tempi che credevo di possedere e novità in ciò che mi sembrava banale. La linea rossa tra tempi e momenti del film è segnata da una involuzione ed evoluzione dell’amore. La costruzione di una casa, di un mobile, di una famiglia che lentamente ma inesorabilmente si sgretola: l’amore finisce. Ma l’amore rinasce, la famiglia si trasforma: nascono Elisa e Alfredo, e il filo rosso continua a scorrere. Un soggetto vasto come la famiglia non potrà mai avere una trattazione definitiva: per questo sottolineo l’importanza della parola “appunti”. Come si trattasse di un progetto in itinere, senza nulla di assodato o punti di definizione conclusivi.

  • Biografia della regista

    Caterina Biasiucci è nata a Napoli nel 1995. È iscritta all’Università di Napoli “L’Orientale” al corso di laurea in Lingue, lettere e culture comparate. Nel 2014 è selezionata per il concorso “Paesaggi Abitati” della Biennale di Architettura di Venezia. Nello stesso anno è allieva di FilmaP – Atelier di Cinema del Reale coordinato da Leonardo Di Costanzo, durante il quale realizza “668”, il suo primo corto documentario da regista. Nel 2015-2016 collabora al progetto multimediale dell’Archivio Storico del Banco di Napoli realizzato da Kaos produzioni. Nel 2016 lavora come stagista in regia sul set de “L’Intrusa”, diretto da Leonardo Di Costanzo e prodotto da Tempesta. Sta attualmente lavorando alla realizzazione di un film documentario sul progetto Glob(e)al Shakespeare prodotto dal Teatro Bellini di Napoli.

Gallery

Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci
Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci

Sede Legale
Via Angelo Camillo De Meis n.221
80147 - Napoli
Sede Amministrativa
Corso Riccardi - Cercola
c/o Studio Antonio Perna
Seguici su
© copyright 2018 Parallelo 41 produzioni coop - All rights reserved - p.iva 07910360630