PRESENTAZIONE

La cooperativa Parallelo 41 produzioni nasce nel 2002 con l’idea di valorizzare talenti giovani e contenuti indipendenti e di promuovere produzioni e relazioni internazionali da Napoli nel mondo degli audiovisivi e del cinema. Un ponte ideale lungo la linea geografica per evocare opportunità di collaborazioni e creatività a partire dalle esperienze territoriali e professionalità verso azioni inesplorate di produzione, laboratori, processi educativi e eventi culturali.

La società trova il suo patrimonio fondante nell’esperienza dell’associazione culturale Arci Movie che, partendo da un’appassionata base di volontariato per la promozione del cinema e della cultura, ha sviluppato un ampio progetto per la diffusione dei linguaggi audiovisivi nelle scuole, presso le giovani generazioni e in numerosi laboratori aperti sul territorio.

Da qui, poi proseguendo nell’incontro con autori, artisti e professionisti del cinema e della scrittura e con la costruzione di nuove partnership con altre esperienze creative e produttive, si sviluppa il lavoro della cooperativa. Poetica caratterizzante restano le tecnologie digitali, troupe ridottissime, location di strada, protagonisti e storie che provengono dalla realtà e narrazioni che la interrogano e la raccontano.

I SOCI
Antonella Di Nocera | Presidente, producer
Napoletana, classe 1970, madre di due bambini, dopo il Baccalaureato Internazionale al Collegio del Mondo Unito di Trieste si laurea in Lettere Moderne all’ Orientale di Napoli e prosegue gli studi alla Middlesex University di Londra e a New York con una Borsa di Studio Fulbright. Nel 1998 completa a Roma il Master di produzione e distribuzione audiovisiva e nel 1999 consegue il Dottorato di ricerca in Storia del teatro all’Università di Salerno. Docente di ruolo fin dal 1991, è stata membro della Presidenza Nazionale ARCI UCCA, ARCIRAGAZZI e CIFEJ - Centro internazionale Infanzia e Cinema (organismo UNESCO). Dal 1993 al 2011 dirige l’associazione Arci Movie di Ponticelli con cui promuove un progetto integrato tra educazione, cultura, solidarietà e cinema per famiglie e ragazzi. Ha curato le relazioni internazionali delle prime edizioni del NAPOLI FILM FESTIVAL portando a Napoli, tra gli altri, Vincent Gallo, Spike Lee, Istvam Szabo, Sally Potter, Mike Figgis, Ralph Fiennes. Ha lavorato in produzioni di cinema come L’uomo in più di Paolo Sorrentino, Nella Napoli di Luca Giordano di Mario Martone, La volpe a tre zampe di Sandro Dionisio e Intervista a mia madre di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno. Per Arci Movie ha diretto le arene estive di CINEMA INTORNO AL VESUVIO, il CINEGIRANDO e inventato ASTRADOC viaggio nel cinema del reale al cinema Astra di Napoli. A partire dal 2000 sperimenta attraverso i Movielab il progetto del cinema leggero e le grandi potenzialità del cinema fatto dai ragazzi con la produzione di corti e documentari. A partire dal 2002 fonda Parallelo 41 produzioni consolidando l’idea del cinema leggero con cui produce documentari e cortometraggi. Dopo numerosi corti e film sociali, nel 2009 Corde di Marcello Sannino viene premiato a Torino, Bellaria e Salina, nel 2012 La seconda natura riceve la menzione speciale a TFF. Tra giugno 2011 e maggio 2013 ha ricoperto la carica di Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.
Marcello Sannino | Vicepresidente, regista

Nato a Portici in provincia di Napoli nel 1971. Dopo aver svolto l’attività di libraio dal 1995 al 2001, decide di dedicarsi a tempo pieno all’attività cinematografica che frequentava da tempo occupando vari ruoli. Realizza alcuni documentari tra cui: Decroux e il mimo corporeo (2003); La Passione Suessana (2004) sulla ritualità del canto polifonico a tre voci durante la settimana della Passione; L’ultima Treves (2007) sulle vicende di una storica libreria napoletana sotto sfratto, un atto di resistenza, un ritratto del mestiere del libraio; Corde (2009), le scelte di vita del giovane pugile, Ciro Pariso, un’opera sulla crescita più che un film sulla boxe (con numerosi premi al suo attivo: Premio Speciale della Giuria al Torino Film Festival 2009; Premio Casa Rossa al Bellaria Film Fest; Miglior regia al Salina Doc Fest). Sempre nel 2009 cura la fotografia di In Purgatorio di Giovanni Cioni. Nel 2010 partecipa al film collettivo Napoli 24, ventiquattro sguardi sulla città. Nel 2012 cura la regia de La seconda natura documentario dedicato alla figura dell’avvocato Gerardo Marotta che al Torino Film Festival del 2012 si aggiudica la Menzione Speciale Giuria Di Italiana.Doc e il premio Premio Ucca Venti Città e il 1°Premio della Giuria Territori-Contest 2013 al Nuovo Cinema Aquila Roma.

Sebastiano Mazzillo | Regista, montatore, operatore di ripresa

Operatore di ripresa, regista, montatore. Il suo film di esordio 17 anni quasi 18, in cui dirige un gruppo di ragazzi di Ponticelli, vince il Sottodiciotto film festival nel 2006. Collabora poi a due film per la televisione tra cui Il professore con Sergio Castellitto e La storia di Angela arricchendo con numerose esperienze di montaggio e video assist il proprio curriculum professionale. È responsabile tecnico della produzione dell’ente di promozione culturale  Arci Movie e della cooperativa  Parallelo 41. 
Ha una conoscenza approfondita di vari sistemi di edizione tra cui Avid, Premiere, Final Cut, ma soprattutto una ampia e spiccata capacità di lavoro con i giovani nel dirigere il loro talento verso un prodotto finale che riesce ad avere uno sguardo autonomo e originale sulla realtà.

Antonio Leto | regista

Laureato a Napoli presso l'Università Federico II con una tesi su cinema e filosofia, prosegue la sua ricerca all'Università di Salerno, Dipartimento di Scienze della Comunicazione, con un dottorato e un assegno di ricerca. Nel 2004 pubblica un libro sull'Enciclopedia audiovisiva di Roberto Rossellini, La città di Rossellini, premiato al 58° Festival Internazionale del Cinema di Salerno. Dal 1998 è docente a contratto presso varie università: Salerno, Napoli, l'Orientale, Suor Orsola Benincasa, Campobasso e Isernia dove, per tre anni, è titolare della cattedra di Storia del Cinema. Nel 2002 con alcuni soci, fonda la cooperativa Parallelo 41 e realizza diversi documentari. Ars in the tube, un lavoro sull'arte nella metropolitana di Napoli è trasmesso su Sky per la rubrica curata da Achille Bonito Oliva, A Bordo delle Arti. Nel 2012 realizza un video sugli italiani di seconda e terza generazione in Svizzera, risultato tra i finalisti del concorso Memorie Migranti e pubblicato nell'omonimo DVD.
In questo periodo risiede a Ginevra.

Grazia De Micco | segretaria, comunicazione

Nata a Napoli nel 1982 si specializza in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale presso l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli con una tesi in radiofonia. Nel 2007 è stagista in qualità di collaboratrice presso il Napoli Teatro Festival Italia; nel 2009 in qualità di redattrice presso radio Kiss Kiss Napoli; nel 2010 in qualità di ufficio stampa presso la biblioteca nazionale di Napoli. Tra il 2010 e il 2011 ha collaborato con la rivista di musica Freak out e al Neapolis Festival 2011. È stata ufficio stampa per la casa editrice L’ancora del mediterraneo. Nel 2012 ha coordinato il progetto Luce su Napoli documentari dall’istituto luce promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, Istituto luce Cinecittà e Mibac. Dal 2012 è parte dell’organizzazione della rassegna cinematografica Venezia a Napoli il cinema esteso. Nel 2014 è parte della segreteria organizzativa del Napoli Film Festival. Dal 2013 è socia della cooperativa Parallelo 41 produzioni.