Chi siamo

Logo Parallelo 41 produzioni
Parallelo 41 produzioni nasce nel 2002 per valorizzare talenti giovani e contenuti indipendenti e per promuovere produzioni e relazioni internazionali da Napoli nel mondo degli audiovisivi e del cinema.
La cooperativa Parallelo 41 produzioni nasce nel 2002 con l’idea di valorizzare talenti giovani e contenuti indipendenti e di promuovere produzioni e relazioni internazionali da Napoli nel mondo degli audiovisivi e del cinema. Un ponte ideale lungo la linea geografica per evocare opportunità di collaborazioni e creatività a partire dalle esperienze territoriali e professionalità verso azioni inesplorate di produzione, laboratori, processi educativi e eventi culturali.
La società trova il suo patrimonio fondante nell’esperienza dell’associazione culturale Arci Movie che, partendo da un’appassionata base di volontariato per la promozione del cinema e della cultura, ha sviluppato un ampio progetto per la diffusione dei linguaggi audiovisivi nelle scuole, presso le giovani generazioni e in numerosi laboratori aperti sul territorio.
Da qui, poi proseguendo nell’incontro con autori, artisti e professionisti del cinema e della scrittura e con la costruzione di nuove partnership con altre esperienze creative e produttive, si sviluppa il lavoro della cooperativa. Poetica caratterizzante restano le tecnologie digitali, troupe ridottissime, location di strada, protagonisti e storie che provengono dalla realtà e narrazioni che la interrogano e la raccontano.

I SOCI

Antonella Di Nocera

Antonella Di Nocera

Presidente, producer

Nata a Napoli nel 1970, si laurea in Lettere Moderne con 110 e lode all’Istituto Universitario Orientale di Napoli. Prosegue gli studi alla Middlesex University di Londra con un Master in Arti dello Spettacolo e poi a New York con una Borsa di Studio Fulbright presso la City University. Nel 1998 consegue a Roma il Master di produzione e distribuzione audiovisiva e nel 1999 completa il Dottorato di ricerca in Storia del teatro all’Università di Salerno. 

Negli anni ’90 fonda e presiede il CUT - Centro Universitario Teatrale, un’esperienza militante ed importante di partecipazione studentesca e di creatività culturale nell’ambito universitario di Napoli. Dopo alcuni anni di insegnamento nella primaria (vincitrice di concorso nel 1991), passa, sempre per concorso, alla secondaria inferiore e superiore. Dal 2008 al 2011 è membro del Consiglio Direttivo del Cifej - Centro internazionale Infanzia e Cinema (organismo nato nel 1955 sotto l’egida dell’Unesco) e della presidenza Nazionale dell'UCCA (Unione dei Circoli Cinematografici dell'Arci).

Dal 1995 al 2011 è direttore dell’associazione napoletana Arci Movie e si impegna per la promozione sociale attraverso la cultura, il cinema e le arti, coordinando e mettendo a sistema una serie di buone prassi sul territorio, in particolare nelle periferie dell’area metropolitana di Napoli. È tra i promotori della campagna internazionale di mobilitazione Salviamo il Pierrot, che scongiurerà la chiusura dell’ultima sala teatrale e cinematografica dell’area orientale di Napoli. Il quartiere Ponticelli diventa così protagonista di iniziative culturali di rilevo nazionale che vedono sostenitore attento e partecipe il grande regista britannico Ken Loach, che Antonella accompagna al Pierrot nel 1995 e all’arena nel 1997.

Dal 1995 organizza e dirige con Arci Movie la manifestazione Cinema intorno al Vesuvio (arene cinematografiche estive) che si sviluppa tra Napoli, Torre del Greco, Marigliano, Pomigliano d’Arco, San Sebastiano al Vesuvio. Negli stessi anni è ideatrice del progetto Cinegirando, rassegne itineranti di cinema in piazza nei comuni della Campania privi di sale. Tra il 1997 e il 2000 cura le relazioni internazionali del Napoli Film Festival portando per la prima volta a Napoli, tra gli altri, Vincent Gallo, Spike Lee, István Szabó, Sally Potter, Mike Figgis, Ralph Fiennes.

Tra il 1998 e il 2001 lavora in produzioni cinematografiche, tra cui L’uomo in più di Paolo Sorrentino, Nella Napoli di Luca Giordano di Mario Martone, La volpe a tre zampe di Sandro Dionisio, Comizi d’amore di Bruno Bigoni e Intervista a mia madre di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno.

Nel 2002, a partire dai Movielab (laboratori di cinema per ragazzi), con cui per anni ha prodotto piccoli film realizzati nelle scuole e nei centri educativi, nasce il progetto del cinema leggero, un'idea di produzione audiovisiva a basso costo e con tecnologie digitali, con una particolare attenzione al documentario, che si consolida nella cooperativa Parallelo 41 produzioni, che si afferma con continuità come piccola casa di produzione indipendente napoletana. 

Nel 2009 è ideatrice e promotrice per Arci Movie della rassegna Astradoc. Viaggio nel cinema del reale al cinema Astra di Napoli in collaborazione con l'Università Federico II. Tra il 2011 e il 2013 ricopre la carica di Assessore alla Cultura del Comune di Napoli. Successivamente, è Consigliere del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo Massimo Bray. Dal 2011 è promotrice e ideatrice della rassegna Venezia a Napoli. Il Cinema Esteso con cui ha accolto a Napoli autori internazionali come Laurent Cantet, Amos Gitai, Mohsen Makhmalbaf, Zhao Liang, Robin Campillo. 

Oggi, con Parallelo 41 produzioni  ha al suo attivo  numerosi cortometraggi e documentari vincitori di festival e riconoscimenti tra cui Corde e La seconda natura di Marcello Sannino, Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (miglior documentario italiano 2014) e Il segreto di Cyop e Kaf (nominato ai David di Donatello 2014), Pagani di Elisa Inno, Malamenti di Francesco Di Leva (Nastro d’Argento miglior corto d’innovazione 2018).

Dal 2014 per Arci Movie coordina FilmaP - Atelier di cinema del reale di Ponticelli diretto da Leonardo Di Costanzo, con cui ha prodotto i documentari di creazione degli allievi: Aperti al pubblico di Silvia Bellotti, Volturno di Ylenia Azzurretti, Sub tuum praesidium di Carlo Manzo e Francesco Romano, Appunti sulla mia famiglia di Caterina Biasiucci, Non può essere sempre estate di Margherita Panizon e Sabrina Iannucci.


Marcello Sannino

Marcello Sannino

Vicepresidente, regista

Nato a Portici in provincia di Napoli nel 1971. Dopo aver svolto l’attività di libraio dal 1995 al 2001, decide di dedicarsi a tempo pieno all’attività cinematografica che frequentava da tempo occupando vari ruoli. Realizza alcuni documentari tra cui: Decroux e il mimo corporeo (2003); La Passione Suessana (2004) sulla ritualità del canto polifonico a tre voci durante la settimana della Passione; L’ultima Treves (2007) sulle vicende di una storica libreria napoletana sotto sfratto, un atto di resistenza, un ritratto del mestiere del libraio; Corde (2009), le scelte di vita del giovane pugile, Ciro Pariso, un’opera sulla crescita più che un film sulla boxe (con numerosi premi al suo attivo: Premio Speciale della Giuria al Torino Film Festival 2009; Premio Casa Rossa al Bellaria Film Fest; Miglior regia al Salina Doc Fest). Sempre nel 2009 cura la fotografia di In Purgatorio di Giovanni Cioni. Nel 2010 partecipa al film collettivo Napoli 24, ventiquattro sguardi sulla città. Nel 2012 cura la regia de La seconda natura, documentario dedicato alla figura dell’avvocato Gerardo Marotta che al Torino Film Festival del 2012 si aggiudica la Menzione Speciale Giuria Di Italiana.Doc e il premio Premio Ucca Venti Città e il 1°Premio della Giuria Territori-Contest 2013 al Nuovo Cinema Aquila Roma.


Grazia De Micco

Grazia De Micco

segreteria, comunicazione

Nata a Napoli nel 1982 si specializza in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale presso l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli. Tra il 2010 e il 2011 ha collaborato con la rivista musicale Freak out e all'organizzazione del Neapolis Festival, oltre ad essere ufficio stampa per la casa editrice L’ancora del mediterraneo. Nel 2012 ha coordinato il progetto Luce su Napoli - documentari dall’Istituto Luce promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, Istituto luce Cinecittà e MiBact. Sempre dal 2012 fa parte dello staff organizzativo della rassegna cinematografica Venezia a Napoli - Il cinema esteso e della rassegna letteraria Un'Altra Galassia, di quest'ultima è anche responsabile organizzativa della scuola di scrittura annessa. Dal 2014 fa parte della segreteria organizzativa del Napoli Film Festival. Nel 2016 ha collaborato come assistente ufficio stampa al Napoli Teatro Festival. Dal 2013 entra a far parte della squadra di Parallelo 41 produzioni con funzioni di segreteria, comunicazione e assistente di produzione.


Sede Legale
Via Angelo Camillo De Meis n.221
80147 - Napoli
Sede Amministrativa
Corso Riccardi - Cercola
c/o Studio Antonio Perna
Seguici su
© copyright 2018 Parallelo 41 produzioni coop - All rights reserved - p.iva 07910360630